3 parole per il 2015

Le mie 3 parole per il 2015

Daniele Imperi è un blogger che stimo molto. Non solo trovo la sua scrittura di alto livello, quasi sempre impeccabile, ma mi piace anche il fatto che non abbia paura di mostrare i suoi dubbi, i suoi limiti e la sua inquietudine, che lo spinge a cercare sempre il miglioramento. Ai tanti superman del blogging, mai un errore mai una mancanza mai una cosa che non sappiano fare, preferisco chi, come Daniele, si mostra nella sua interezza.

Il primo gennaio, raccogliendo il suggerimento di Chris Brogan (lo fa dal 2012), ha scelto le sue tre parole per il 2015 e ha invitato i suoi lettori a fare lo stesso.
Raccolgo la proposta e anch’io le mie 3 parole per il 2015. Il 2015 sarà un anno importante per me: o la va o la spacca. O la mia attività di web writer diventa quella prevalente – e sono pronto a colmare tutte le lacune che ho per riuscirci – o, a quasi 35 anni, potrei anche ripensare il mio futuro.

Costanza

Uno dei limiti del primo anno di Comunicat-ivo.it è stata la costanza. Se all’inizio sono riuscito a seguire il calendario editoriale che mi ero prefisso, successivamente, anche per causa di forza maggiore (e dolorose), ho faticato a seguire i miei propositi. Quest’anno conto di essere più puntuale e preciso, ma rispettando comunque la mia idea di blogging: solo post approfonditi e ricchi abbastanza da risultare interessanti per i miei lettori.

Opportunità

Cogliere le opportunità significa, per me, lavorare e imparare ciò che conosco poco. Per esempio, sono un po’ allergico alle metriche di misurazione, non so usare Photoshop e devo capire meglio l’HTML: ecco le opportunità di cui parlavo, le opportunità di crescere e migliorare, considerando gli ostacoli non come muri invalicabili ma come possibilità di miglioramento.

Coerenza

La sintesi delle prime due parole: per avere costanza e cogliere le opportunità, dovrò essere coerente con i miei propositi. Ci proverò, non è detto che ci riesca, ma non sarò né troppo indulgente né troppo severo, entrambe posizioni deleterie: una giusta via di mezzo, un punto di equilibrio sarà accettabile.

Ecco le mie tre parole per il 2015. Se hai un blog e ti va, raccogli l’invito di Daniele e proponi le tue!
Se vuoi, puoi anche proporle fra i commenti (ma è meglio se commenti il post originario, cioè quello di Daniele).

The following two tabs change content below.
Copywriter, amo la narrativa fantastica e umoristica, l’Inter e la scrittura a 360°. Altre passioni: i documentari, la musica indie, l’universo digitale, i videogiochi, la radio, gli sport (quando contraccambiano). Parafrasando Beppe Viola, sarei disposto ad avere 37 e 5 tutta la vita in cambio della creatività di Emanuele Pirella o di Terry Pratchett. Comunicat-ivo.it è la mia casa: sei più che benvenuto!