4 modi per scrivere male sul web

4 modi per scrivere male sul web

Tu, blogger, hai a disposizione molti modi di scrivere sul web. Puoi decidere di aiutare il lettore, provare a proporre contenuti interessanti, utili, originali, arricchendoli con il punto di vista. Oppure puoi fare come ti pare, scrivere come capita, senza pensare affatto a chi leggerà i tuoi post.
Ecco, visto che ci siamo oggi ti illustro 4 modi per scrivere male sul web e non farti seguire. Pronto?

Scrivere muri di testo

Perché non accogliere il lettore – cioè colui-che-tiene-in-vita-il-tuo-blog – con un bel pugno in faccia? Scrivere muri di testo, ammucchiare le parole senza dare respiro al testo, evitare di dare una struttura e una logica al post sono tutte pratiche che rendono la lettura e la comprensione del tuo post un inferno.

Copiare spudoratamente

Citare? Giammai! Copia, copia tutto spudoratamente: se trovi un articolo che ti piace, fai un bel copia-incolla, cambi qualche verbo, qualche sostantivo et voilà, il gioco è fatto, il contenuto è duplicato! Tanto che te frega? Siamo sul web!

Parlare dei fatti tuoi in barba al target

Ok, hai aperto un blog di cucina, i tuoi lettori si aspettavano ricette… e parli di gattini. Fai bene, i gattini vanno che è una meraviglia! Funzionano sempre. Pazienza se poi il tuo target – cioè coloro che etc. etc. – voglia tutt’altro: il blog è tuo e ci metti tutti gli animali dell’Arca di Noè, se ti va.

Riempire i testi di parole chiave

“Cerchi un ristorante pesce Livorno? Se cerchi un ristorante pesce Livorno…”. Sai che fino a qualche anno fa era facile imbattersi in articoli del genere sul web, basati sul keyword stuffing? Un modo poco furbo di fare i furbi. Poi ci ha pensato Google, ma perché non riproporre la moda ora? Potresti essere un pioniere, far ripiombare il web in una babele di testi incomprensibili e sostanzialmente inutili.

Tutto bene?

Ecco, se sei arrivato fin qua hai capito cosa devi fare per fallire come blogger. Già è difficile che un blog decolli (a proposito, dai un’occhiata a questo post di Riccardo), ma puoi star certo che facendo il tuo morirà d’inedia nel giro di qualche mese.

Sai che faccio? Ora, per farmi perdonare di tanta spiritosaggine, ti linko una pagina del blog di Alessandro Scuratti, dove troverai tanti, ma tanti libri per iniziare la tua brillante carriera di blogger. Buona lettura!

 

The following two tabs change content below.
Copywriter, amo la narrativa fantastica e umoristica, l’Inter e la scrittura a 360°. Altre passioni: i documentari, la musica indie, l’universo digitale, i videogiochi, la radio, gli sport (quando contraccambiano). Parafrasando Beppe Viola, sarei disposto ad avere 37 e 5 tutta la vita in cambio della creatività di Emanuele Pirella o di Terry Pratchett. Comunicat-ivo.it è la mia casa: sei più che benvenuto!